isola-bella-naxos-etna3340-it
castelmola-sicily-etna3340-it

Tour di Taormina, Naxos e Castelmola

Lasciatevi guidare attraverso il Sentiero Saraceno (antica strada di collegamento tra Castelmola e Taormina) per visitare Taormina, la città siciliana medievale con la sua vegetazione mediterranea e simbolo di nobiltà. Da non perdere anche Naxos, Isola Bella, la location del film "The Big Blue". Castelmola e il suo vino alle mandorle.

Visita di Taormina, Giardini Naxos, Isola Bella e Castelmola

 

Il fascino delle città siciliane è infinito. Visitate Taormina, una città medievale simbolo di nobiltà. Scopri l'Isola Bella, un angolo meraviglioso (molto frequentato d'estate).

È uno dei luoghi delle riprese del film "Il grande blu". Luogo ideale per nuotare. Naxos con vegetazione mediterranea. Castelmola e il suo vino alle mandorle.

La nostra guida turistica vi accompagnerà nella visita e alla scoperta delle città siciliane. Il tour può essere effettuato in un'intera giornata o mezza giornata. Non dimenticare il costume da bagno, l'asciugamano e un cambio.

 

Cosa vedrete:

  • Visita di Castelmola.
  • Percorso escursionistico tra Castelmola e Isola Bella.
  • Visita del teatro greco-romano e del centro storico di Taormina.
  • Visita di Naxos e Isola Bella.
     

Il sentiero dei saraceni

Percorso escursionistico tra Castelmola e Isola Bella (Naxos), passando per Taormina. Organizziamo l'escursione da Castelmola all'Isola Bella passando per Taormina.

Il percorso storico è lungo circa 15 km, occorrono circa 5 ore di escursione (compresa la visita di Castelmola e Taormina). Il paesaggio e i colori del Mediterraneo sono i veri protagonisti di questa escursione. Il percorso offre una magnifica vista sulla zona circostante.

Il Sentiero Saraceno è il vecchio collegamento tra Castelmola e Naxos. La storia ci racconta che gli arabi (saraceni) nell'agosto 902 vi passarono per raggiungere Taormina e Castelmola, da Naxos.

La vecchia strada tra Castelmola e Taormina si trova sul versante Sud del Monte Tauro, la montagna sopra Taormina. Questa escursione vi offrirà una magnifica vista sull'Etna, su Naxos e sulla costa del Golfo di Catania. Sarà un'occasione unica per fotografare questo indimenticabile paesaggio storico e naturale.

L'escursione inizia al Castello di Castelmola, quindi verso Taormina. Lì visiteremo il centro storico e il teatro greco romano. Dopo aver visitato Taormina, il percorso continua verso la spiaggia di Naxos, per raggiungere l'Isola Bella.

A Isola Bella potrete fare il bagno. Questa regione un tempo era ricca di mandorli. Chiamato anche Piano delle Ficarre, a causa della massiccia presenza di fichi e fichi d’india. Questi ultimi introdotti dagli stessi arabi.

 

Tour di Castelmola

 

Castelmola fa parte del circuito delle città più belle d'Italia. È una piccola città sulla cima di una collina che si affaccia sul Mar Ionio, vicino a Taormina.

Fondata dai Siculi nell'VIII secolo a.C., fu distrutta, con Taormina, da Dionigi nel 392 a.C. e ancora dagli arabi nel 902. Il castello, o ciò che ne rimane, occupa una buona posizione strategica, proteggendo la cittadina e la campagna circostante; fu costruito nel Medioevo e notevolmente modificato nel XVI secolo.

La specialità di Castelmola è il vino di mandorle. Vino bianco secco aromatizzato infuso con mandorle amare, erbe aromatiche, essenze di agrumi, zibibbo, caramello. Degustate questo vino nel bar Turrisi. Dalla terrazza si può ammirare il panorama sull'Etna e sul Mar Ionio.

 

 

Visita al Teatro Greco di Taormina

 

Quando la vicina Naxos fu distrutta da Dionigi, il tiranno di Siracusa, nel 358 a.C., con un gruppo di sopravvissuti fondò la città greca chiamata Tauromenion; l'acropoli era in cima al monte Tauro e là dove oggi si trova Piazza Vittorio Emanuele II.

La città si sviluppò considerevolmente in epoca romana, ma negli ultimi decenni del I secolo a.C. Ottaviano punì i suoi abitanti per aver aiutato Sisto Pompeo, deportandoli e riducendo la città al livello di una colonia.

Taormina iniziò quindi a declinare, fino a quando i bizantini aumentarono la fortuna della città quando la scelsero come capitale della Sicilia. Gli arabi la distrussero due volte, nel 902 e nel 962, dopo di che la ricostruirono parzialmente. Sotto il dominio normanno, la città si espanse nella regione conosciuta come Borgo, e si sviluppò ulteriormente nel XIII-XV secolo.

Oggi Taormina è una bellissima città arroccata a 200 mt di distanza, è sempre stata un simbolo del nobile turismo. È ricca di patrimonio storico, culturale e archeologico.

Il tour si concentra sull'Odeon, sul teatro greco-romano e sulla via principale Corso Umberto, da Porta Messina a Porta Catania. Il teatro si trova vicino a Porta Messina.

Da vedere c'è anche la cattedrale che ha una facciata del XIII secolo. Vicino a Porta Catania si trova il "Palazzo Duchi di Santo Stefano", descritto come uno dei capolavori dell'arte gotica arabo-normanna del XIII secolo.

 

Visita di Giardini Naxos

Stazione balneare vicino a Taormina, sulla costa orientale, con vista sul Mar Ionio. Nella posizione attuale di Giardini-Naxos, vicino a Capo Schisò (un'antica formazione di lava) nel 734 a.C. I coloni greci fondarono quella che fu a lungo considerata la prima colonia greca in Sicilia.

La nuova colonia ricevette il nome di Naxos come l’isola omonima nel Mar Egeo. I siracusani la occuparono e la distrussero tre secoli dopo.

Le parti migliori delle rovine sono lunghe distese di mura fatte di enormi blocchi approssimativamente tagliati, un recinto che circonda un grande santuario, un tempio probabilmente dedicato ad Afrodite e due forni: un forno rettangolare a piastrelle e un forno rotondo in ceramica.

Dove alloggiare a Taormina

  • San Domenico Palace Hotel
  • Belmond Grand Hotel Timeo
  • Atahotel Naxos Beach Resort

 

Alloggio tra Catania e Taormina

  • Zash, SP2 / I-II, 70, 95018 Riposto CT
  • Resort Donna Carmela, Contrada Grotte, 7, 95018 Carruba CT

 

Vicino a Castiglione di Sicilia

Agriturismo San Marco, Contrada Fossa San Marco al km 199,626 della SS120, 95012 Rovittello


Condizioni di vendita:

Le condizioni meteorologiche saranno aggiornate 48/24 ore prima dell’escursione. È possibile annullare ed essere rimborsati gratuitamente fino a 1 mese in anticipo.

Se le condizioni meteorologiche saranno sfavorevoli, l'escursione verrà posticipata ad un altro giorno disponibile o rimborsata (in caso di pagamento anticipato).

Utilizziamo dei cookies per migliorare il nostro sito e semplificare la vostra navigazione. Navigando sul nostro sito, accettate la nostra politica dei cookies. Leggere la nostra politica dei cookies.
Accetto